CPT – Carceri a tempo?

Stando a Corriere.it ( http://www.corriere.it) la destra si starebbe preparando all’ennesima follia per quanto concerne l’oramai lunga e travagliata storia dei CPT. Dopo non aver tenuto conto della loro totale inefficacia sul piano dei riconoscimenti degli internati nei centri e dopo aver dimostrato l’assoluta inadeguatezza di questi strumenti ai fini dell’espulsione, oggi si vorrebbe far passare, finalmente, (sic!) il concetto che sempre ha fatto da retropensiero dei più zelanti controllori del fenomeno immigrazione: Utilizzare i CPT come carceri.

Proviamo a fare due conti su questa proposta. cpt-carceri-a-tempo-corriere-on-line

I CPTA sono gestiti da cooperative del terzo settore in convenzione con gli UTG ( Prefetture). I bilanci di queste strutture non sono mai stati resi noti, nemmeno alla recente commissione d’indagine MINISTERIALE presieduta da Staffan de Mistura. La capienza per ogni diverso centro è sempre variabile e le condizioni sono legate ai servizi offerti all’interno. Gli enti del terzo settore che gestiscono i CPTA lo fanno in forza di una quota procapite/prodie stabilita nella convenzione. Ogni servizio dentro questi luoghi viene appaltato a soggetti terzi , con il sistema chiamato dagli addetti ai lavori Global Service, che ne curano i vari aspetti ( lavanderia, mediazione, interpreti ecc). E’ del tutto evidente che intorno a questi luoghi, 16 in tutto il paese, si è formato un sistema assai perverso di interessi locali che hanno come unico scopo la riproduzione di precarissimi posti di lavoro. La domanda che viene spontanea è : sarà l’inizio vero, dopo quello di Muccioli figlio, del tentativo di realizzare in Italia il sistema delle carceri private ?

Altro elemento disvelante l’ipocrisia che fino ad oggi si è prodotta intorno a questi luoghi è quella di riconoscere che di detenzione si è trattato fin’ora e che il livello di trattenimento è stato ed è simile ad un carcere. Su questo versante la discussione, forse non conclusa, sull’approvazione della famigerata direttiva rimpatri, meglio conosciuta come direttiva della vergogna, apre delle possibilità all’affermazione di principi giuridici totalmente inediti nella nostra cultura, oltre che palesemente in contraddizione con la Costituzione. In particolare l’art.10 della Carta Madre viene totalmente stravolto.

Quanto agli aspetti meno noti dei CPTA vi è da mettere in evidenza alcuni questioni: l’alto numero di personale di Pubblica Sicurezza impiegato in questi centri è probabilmente sottratto al controllo vero del territorio, (leggi lotta alla grande criminalità) e l’effetto perverso di permanenza allungata è prodotto dall’eccessivo costo delle espulsioni; anche qui, il capitolo relativo ai costi effettivi delle espulsioni non è mai stato reso noto.

Sempre seguendo l’articolo di Sarzanini su corriere.it si fa riferimento all’esecuzione del provvedimento, che prevederà l’accompagnamento alla frontiera. Anche qui : che fine farebbe l’accesso alla procedura per la richiesta d’asilo, alla luce, anche, della recente direttiva europea che ne ha modificato la procedura ?

Le politica della destra sul tema dell’immigrazione non sfugge mai alla logica amico-nemico, ma in questo caso, dopo la vittoria del Governo Berlusconi il livello di demagogia, misto a xenofobia, supera ogni livello di guardia.

Staremo a vedere cosa succede.

Annunci

Pubblicato il maggio 12, 2008, in MIGRANTI, sicurezza con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Beh, è un governo di destra, no? La storia dei CPT mi ricorda tanto la legge Bossi-Fini.
    Prima hanno fatto esplodere le carceri, ora vogliono far esplodere i CPT.
    Vogliamo parlare del blocco del trattato di Schengen? L’Europa elimina la cortina di ferro e l’Italia la ripropone. Governo di destra, nulla di nuovo sotto il sole. Ma del resto… gli italiani è questo quello che vogliono: manganello e olio di ricino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: