Lavoro nero – da www.rassegna.it

schiaviArrestati tre imprenditori e un capo-cantiere. Sfruttavano immigrati stranieri nei cantieri edili di molte città del nord, col miraggio del permesso di soggiorno. La paga: 1,70 euro all’ora. I clandestini erano stipati in case-prigioneI carabinieri di Reggio Emilia e San Polo d’Enza hanno arrestato tre imprenditori e un capo cantiere: Giovanni Freno, 41 anni di Corigliano Calabro (Cosenza), Marco Pozza, 53, di Reggio Emilia, Federico Pozza di 26 anni, di Reggio Emilia, Victor Boldisor, il capo cantiere moldavo di 42anni, con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata all’introduzione e alla permanenza di cittadini clandestini sul territorio nazionale, nonche’ di falsificazione di permessi di soggiorno, estorsione e impiego di manodopera clandestina.

Le indagini, per arrivare alla cattura e all’arresto dei quattro uomini, sono durate un anno. Gli imprenditori utilizzavano manodopera clandestina per una paga di 1,70 euro all’ora per turni di lavoro di 18 ore, in cantieri edili del centro e nord Italia. I clandestini venivano stipati in case isolate senza riscaldamento e sfruttati come schiavi con il miraggio del permesso di soggiorno.

Si tratta di decine e decine di extracomunitari la cui opera è stata sfruttata nei cantieri edili di Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Piemonte e Toscana.

Per sfuggire ai controlli, l’organizzazione forniva agli operai clandestini documenti falsi con le generalita’ di lavoratori regolarmente assunti da altre ditte.

15/12/2008 19:03

Annunci

Pubblicato il dicembre 16, 2008, in MIGRANTI, sicurezza, Uncategorized con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: