la Sinistra del futuro

poli196Nella giornata di ieri Nichi Vendola ha deciso e annuciato di abbandonare Rifondazione. Lo ha fatto con una modalità che rappresenta il segno dei tempi: una intervista al Tg3 mandata in onda a “Linea Notte”. Egli precisa che tale scelta è individuale e dettata dalla propria coscienza. Nonostante mi senta schierato assolutamente con chi ritiene che l’esperienza del PRC debba proseguire, vorrei qui fare un ragionamento politico sull’eventuale sinistra del futuro.

Parto dalla scelta di Vendola. Quasi tutti i commentatori sono convinti che Vendola si metterà alla testa di un gruppetto di altre aree e partitini per affrontare il nodo delle Europee e delle amministrative. La dichiarazione di Vendola al tg3 a me pare apra un’altra ipotesi, nonostante non sia stata messa in campo da nessun commentatore politico: quella di un accordo con l’area dalemiana del Pd per lavorare ad un soggetto semplicemente “riformista”. Questa ipotesi sarebbe in apparente contrasto con quanto pensano Fava, Mussi,Giordano ecc. Non è un caso che molti bertinottiani doc siano rimasti o stiano decidendo di rimanere all’interno del PRC. Non è escluso che Vendola stia a guardare ciò che accade fino alle prossime regionali, dove scioglierà il nodo se essere candidato nuovamente alla presidenza o meno e a partire da quale collocazione.

Se il quadro delineato dovesse essere vero si potrebbe arrivare ad una naturale ricomposizione della presenza di due sinistre in Italia: quella radicale, rappresentata dal PRC e quella, diciamo così, riformista rappresentata da D’alema – Vendola e co. Il nodo ancora non sciolto in realtà riguarda le aree che ad oggi sono vincolate alle scelte che faranno i Leader: SD sarà partecipe di questa rassemblemnt neo dalemiano o ipotizzerà qualcosa di diverso? I Verdi cosa faranno ? ecc. ecc.

A guardare dal di fuori, sono persuaso che i soggetti appena citati siano espressione di una cultura politica basata sulle sorti del leader, non si spiega altrimenti l’attesa quasi incondizionata di Vendola da parte di Fava. Ora che la scissione in Rifondazione non produrrà l’effetto domino sperato, anche perchè fatta in una fase sbagliata, il rimescolamento delle carte è d’obbligo. Come si potrà sostenere di aver fatto una scissione in nome dell’unità a sinistra? Sarà più semplice dire di aver fatto una scissione in nome del “riformismo”. Il/i nuovi soggetti che si andranno a formare a partire dalla scissione del PRC avranno alcuni problemi nella definizione di alcuni aspetti della propria identità politica : la collocazione europea, il grado di riformismo e la declinazione concreta di questo termine nel panorama politico italiano, premesso che ormai il PD è fortemente collocato al centro. Sarebbe ridicolo vedere Vendola, Giordano, Alfonso Gianni, Katia Belillo fare dichiarazioni di sostegno al PSE dopo aver trascorso gran parte della loro attività di leader a combatterlo.

Quanto alla possibilità di una ripresa della sinistra è necessario attendere questi passaggi, europee e amministrative, per verificare la forza messa in campo. Sono sempre più convinto che invece di utilizzare le invettive l’un contro l’altro armati sarebbe più utile produrre iniziative su cui trovare punti di contatto e allargare la possibilità di essere efficaci rispetto agli obiettivi preposti.

Annunci

Pubblicato il gennaio 22, 2009, in rifondazione comunista, sinistra con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Non condivido la tua analisi…. non condivido soprattutto le tue conclusioni. Questi sono un’altra cosa; sono ceto politico; sono zavorra….

  2. Che siano ceto politico mi sembra di averlo detto implicitamente.

  1. Pingback: I sinistrati della sinistra « BLOG personale di Gianluca Nigro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: