Archivi Blog

DIVIETO DI SEGNALAZIONE – APPELLO

logo_divietodisegnalazione_400x1601

Divieto di segnalazione
Siamo medici e infermieri, non siamo spie

Medici Senza Frontiere (MSF), Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI), Società Italiana di Medicina delle Migrazioni (SIMM) e Osservatorio Italiano sulla Salute Globale (OISG) lanciano un appello per chiedere ai Senatori di respingere l’emendamento che elimina il principio di non segnalazione alle autorità per gli immigrati irregolari che si rivolgono a una struttura sanitaria.

L’attuale Testo Unico sull’Immigrazione (Decreto Legislativo 286 del 1998 prevede che «l’accesso alle strutture sanitarie da parte dello straniero non in regola con le norme sul soggiorno non può comportare alcun tipo di segnalazione all’autorità, salvo i casi in cui sia obbligatorio il referto, a parità di condizioni con il…… Leggi il resto di questa voce

Appello alle istituzioni sulla condizione dei migranti a Lampedusa

riceviamo e diffondiamo

APPELLO ALLE ISTITUZIONI SUL GRAVE E IMMINENTE RISCHIO DI ESTESE VIOLAZIONI DEI DIRITTI FONDAMENTALI DEI RIFUGIATI E DEI MIGRANTI PRESENTI A LAMPEDUSA

Amnesty International Italia

Arci

Asgi

Casa dei diritti sociali-Focus

Centro Astalli

Cir

Comunità di S.Egidio

Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia

Medici Senza Frontiere

Movimento migranti e rifugiati di Caserta

Save the Children

Senzaconfine

Le ONG attive nel settore dell’asilo e della protezione internazionale, tra cui l’ASGI, ritengono inaccettabile la situazione venutasi a determinare nel centro di prima accoglienza e soccorso di Lampedusa dopo la decisione del Ministro dell’Interno Maroni di trattenere gli stranieri fino alla conclusione di una procedura di identificazione e/o di riconoscimento della protezione internazionale. Il documento delle ONG sottolinea i rischi di gravi violazioni dei diritti umani, quali il ricorso alla detenzione arbitraria, l’assenza di procedure effettive di ricorso avverso provvedimenti di espulsione e di respingimento contrari al principio di “non-refoulement”. Anche l’ACNUR definisce insostenibili le condizioni di sovraffollamento nel centro di prima accoglienza e soccorso.

qui sotto il documento completo.

http://www.asgi.it/content/documents/dl09012300.documento.tavolo.situazione.lampedusa.23gen09.pdf

Arrestate due IENE a Patrasso

le_ieneUn’inchiesta scomoda delle Iene televisive è stata fermata con le manette. Nicola Barraco e Luigi Pelazza, protagonisti del popolare programma televisivo, ieri erano «in missione» a Patrasso, porto internazionale e terza città della Grecia, per un’indagine sulle rotte dell’immigrazione clandestina. Le due iene sono state arrestate dalla polizia greca, che ha concesso alla coppia una sola telefonata prima di spegnere i loro cellulari. Barraco e Pelazza hanno contattato Mediaset, che si è già attivata per aiutarli. da

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=316267#/

I due giornalisti non sono nuovi a questo tipo di inchieste. Segnaliamo, infatti, un reportage di repubblica del 2007 sempre sui temi dell’immigrazione.

http://download.repubblica.it/r2/200907.pdf

E’ noto che la Grecia in fatto di immigrazione non è rispettosa dei più elementari diritti umani. Di recente, infatti , la Norvegia ha sospeso unilateralmente l’applicazione della convenzione di Dublino nei confronti della Grecia per gravi violazioni dei diritti umani . http://fortresseurope.blogspot.com/2006/01/grecia-norvegia-sospende-dublino-ii.html

Esprimiamo solidarietà ai giornalisti trattenuti in Grecia , nella speranza che la vicenda si risolva nel più breve tempo possibile.

Giornata mondiale del Rifugiato? Rifugiamoci

Oggi si celebra la giornata mondiale del Rifugiato, promossa dall’UNHCR ( Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ). Visto che spesso questo genere di celebrazioni tiene nascoste le verità su questi temi , noi vogliamo provare a mettere in fila alcune delle problematiche irrisolte del diritto d’asilo in Italia…… Leggi il resto di questa voce