Archivi Blog

LAVORARE UCCIDE – MARCO ROVELLI

cambio programma

L’AUTORE DEL LIBRO , MARCO ROVELLI , sarà presente a Brindisi il 1Settembre 2008Orario  e  luogo  sono da definire

All’iniziativa, organizzata con CAMERA A SUD, prenderanno parte

Angelo LEO – CGIL

Gianluca NIGRO – PRC regionale

Marco ROVELLI – autore del libro

MARCO ROVELLI (Massa, 1969) ha pubblicato nel 2006 Lager italiani per BUR Futuropassato. Musicista e autore di canzoni, narratore, tra le altre cose ha scritto la raccolta di poesie Corpo esposto (Memoranda, 2003). Insegna storia e filosofia ed è redattore di Nazione Indiana (www.nazioneindiana.com). Il suo blog è alderano.splinder.com.

Ecco l’articolo comparso sul Corriere della Sera a firma di Gian Antonio Stella.

Il muratore calabrese Nicola Coniglio, morto precipitando giù da un’impalcatura nel pieno centro di Perugia, non aveva forse mai visto le foto che Lewis W. Hine scattò nel 1930 durante la costruzione dell’Empire
State Building. Ma c’è un filo rosso che unisce lui e tanti altri a quegli operai fermati nelle straordinarie immagini del grande fotografo. Appesi come «Icarus» a un cavo nel cielo di New York. Intenti a stringere bulloni a trecento metri da terra, una mano a reggere l’appoggio e l’altra a stringere la chiave inglese. Seduti in fila su una traversina sospesa nel vuoto.
Quasi ottant’anni dopo, non è cambiato quasi niente. E migliaia di manovali vengono ogni giorno mandati su per le impalcature a lavorare così. Senza un casco, senza una imbragatura, senza un minimo di protezione contro gli infortuni. E come allora, quando morirono in cinque (senza contare le decine di feriti) nel cantiere del grande grattacielo newyorkese, continuano a cadere oggi. A grappoli. Basti dire che, di tutte le morti bianche sul lavoro, quelle nell’edilizia sono un quarto. Leggi il resto di questa voce

Annunci